Lavori creativi: realizzare un cartone animato – Parte 2

Sharing is caring!

cartoneNell’articolo precedente abbiamo parlato delle fasi necessarie alla creazione di un cartone animato.
Oggi parliamo dei professionisti  che lavorano nel mondo dell’animazione. In base alla complessità dell’opera che si decide di produrre e del budget che si ha, ci sono diverse figure professionali coinvolte. Ma oggi ci limitiamo a descrivervi le principali.

I professionisti della creazione del cartone animato

Sceneggiatore
Innanzitutto bisogna scrivere cosa si vuole raccontare. Creare un’opera, che sia un dipinto, una scultura, un cartone animato, deriva dall’esigenza di raccontare. In questo articolo infatti, abbiamo parlato di come narrare abbia influito la creazione della nostra cultura.
Scrivere per un cartone animato significa articolare una serie di tecniche di sceneggiatura che servono a dare la base di un racconto destinato a essere girato o animato. Se avete bambini che si dilettano con la scrittura, sappiate che in un futuro non troppo lontano, potrebbero nascere nuovi mondi dalle dita e dalla fantasia dei vostri piccoli scrittori provetti.

Regista
Talvolta coincide con lo sceneggiatore, il ruolo del regista è quello di articolare in scene quello che viene scritto. Al regista servono una serie di tecniche narrative appartenenti al mondo del cinema per dare un senso e una continuità visiva al racconto, intrattenendo e veicolando diversi messaggi. Molti bambini sono piccoli registi quando inventano il loro mondo mentre giocano e ne decidono i fatti e avvenimenti.

Character Designer
Come in ogni storia che si rispetti, esistono i protagonisti, antagonisti e tanti altri, ovvero i personaggi che danno vita alla storia attraverso le loro peripezie. Nel mondo dei cartoni animati il ruolo della creazione dei personaggi spetta ai character designer i quali traducono in immagini quello che viene descritto dagli scrittori, dando vita a personaggi che non esistevano, procurandone una forma e delle caratteristiche che servono a delinearne le personalità. Il disegnatore di caratteri disegna anche le pose e le espressioni del personaggio prevedendone l’uso nelle varie scene. Se i vostri bambini amano disegnare, una carriera artistica molto appagante che potrebbero inseguire è sicuramente disegnatori dei caratteri.


LEGGI ANCHE: Cartoni Animati: Importanza Nello Sviluppo Del Bambino



Background Designer

Così come un character designer, c’è chi si specializza in background design, ovvero colui che crea gli sfondi e tutto ciò che circonda i personaggi e all’interno dei quali i fatti della storia si svolgono. Disegnare l’ambiente è fondamentale per comprendere il contesto in cui i personaggi si muovono. Secondo le luci, i colori, le forme che compongono uno sfondo il regista veicola dei messaggi e delle sensazoni ben precise.

cartoneStoryboard artist
Quando il regista pensa a una storia pensa a come esprimerlo al pubblico che dovrà vedere la sua opera animata. Lo storyboard artist aiuta il regista a visualizzare tramite disegni, le diverse azioni all’interno delle scene che compongono il cartone animato.

Animaticmontaggio
Prima di iniziare con la produzione, ovvero alla parte in cui delle scene si animano, è necessario capire se il flusso delle scene abbiano un senso logico per la comprensione  del racconto e la dinamicità delle azioni che i personaggi compiono. Per fare ciò si crea l’animatic, in filmato fatto dai disegni dello storyboard messi in sequenza. In questo modo si dà anche la struttura che servirà per il montaggio finale delle scene animate.

Idealmente, è in questa fase, insieme a quella dello storyboarding, che si creano eventuali modifiche in modo da seguire bene la tabella di marcia della produzione e ottimizzarne i costi. Infatti, se si definisce bene questa parte, si facilita il lavoro dell’animatore.

Animatore
Infine l’animatore, avendo come linea guida lo storyboard e l’animatic, dà vita ai personaggi della storia, cercando di confluire in ognuno la personalità che l’autore o autori hanno pensato. L’animatore saprà tradurre in immagini in movimento un personaggio goffo, divertente, triste, felice e così via.

Come avrete capito, per fare un buon progetto di animazione è importante un buon lavoro di squadra, un’abilità che oggi è fondamentale nel mondo del lavoro.
Esistono attività creative per bambini che mirano a sviluppare le cossiddette soft skills, abilità inerenti alla sfera comunicativa, allo svilupppo del pensiero critico e alla risoluzione dei problemi di un individuo.

Ci sono interessanti attività per bambini che mirano a sviluppare tali competenze. Cercate nella vostra città quelle che si avvicinano alla realizzazione dei cartoni animati, alla creazione di videogiochi o simili: oltre a sviluppare la creatività, sono atelier che possono davvero insegnare ai bambini il lavoro di squadra e a collaborare verso un unico obiettivo.


LEGGI ANCHE: Makers: Gli Artigiani Digitali 2.0


L’AUTRICE
Katrin Ann Orbeta – Mash&Co
“Sono nata nelle Filippine ma cresciuta in Italia. Vivendo due culture ne ho visto le bellezze ma anche le differenze: le persone e soprattutto i bambini non hanno gli stessi diritti e opportunità. Credo fermamente che educare i bambini è il miglior modo per creare le basi per un mondo giusto. Da qui nasce Mash&Co, la storia animata digitale che introduce i più piccoli a valori positivi. Il mio contributo per un mondo migliore parte dal mio amore per il disegno, l’animazione e la tecnologia.”

Mash&Co

Sharing is caring!

Comments